sábado, 22 de agosto de 2015

Vivere e lavorare in Svizerra per cittadino italiano

La guida per vivere e lavorare in Svizzera

Una guida pratica per poter vivere e lavorare in Svizzera: documenti necessari, conoscenza delle lingue, permessi di dimora, consigli e siti web di offerte per trovare lavoro in territorio elvetico. Vantaggi e svantaggi di vivere in questo paese.
Sempre più italiani sognano di andare a vivere in Svizzera, un paese poco distante dai confini italiani ma che non conosce crisi. Una qualità della vita più alta, stipendi adeguati e bassa disoccupazione fanno di questa nazione una possibile alternativa per chi vuole veramente cambiare vita. E decidere di trasferirsi in Svizzera e trovare lavoro non è nemmeno difficile come sembra.

Lingue parlata in Svizzera

Le lingue parlate in Svizzera sono 4: italiano, francese, tedesco e romancio. Se non conosci francese o tedesco, puoi concentrare la tua ricerca di lavoro in Canton Ticino, la regione della Svizzera dove viene parlato l’italiano. Se la tua conoscenza delle altre lingue è buona, puoi allargare la tua ricerca anche agli altri cantoni. La conoscenza dell’inglese è richiesta per aziende che operano in ambito internazionale, ma non necessaria nella maggior parte dei casi.

Documenti necessari per lavorare in Svizzera

Tutti gli italiani, in quanto cittadini dell’Unione Europea, possono infatti vivere e lavorare in Svizzera senza dover richiedere complicati permessi o visti particolari. Bisogna comunque richiedere un permesso di soggiorno all’ufficio di migrazione, entro 14 giorni dal tuo arrivo in Svizzera, semplicemente presentando la tua carta d’identità o un passaparto valido, una copia del tuo contratto di locazione e una fotografia formato passaporto, oltre ad una copia del contratto di lavoro.

Permessi di dimora in Svizzera

A seconda delle tue esigenze, ci sono diversi permessi di dimora:
permesso L SvizzeraPermesso L: Le persone che hanno intenzione di vivere in Svizzera per un periodo di tempo solitamente inferiore ad un anno, possono richiedere il permesso di tipo L. Per ottenere questo tipo di permesso è necessario dimostrare un rapporto lavorativo con un datore di lavoro svizzero, presentando una copia di un contratto di lavoro della durata compresa tra tre mesi e un anno. I rapporti di lavoro inferiori a tre mesi non necessitano di un permesso, ma in questo caso le condizioni di soggiorno sono regolate tramite una procedura di notifica.


permesso B Svizzera
Permesso B: Permesso adatto per chi è intenzionato a soggiornare in Svizzera per lunghi periodi. Il permesso di dimora di tipo B ha una durata di 5 anni e viene rilasciato nel caso si possa dimostrare di avere un contratto di lavoro svizzero di almeno 365 giorni, o meglio ancora a tempo indeterminato. Ogni 5 anni questo permesso può essere prolungato se esistono le stesse condizioni iniziali. In caso l’interessato è disoccupato da oltre 12 mesi consecutivi, la prima proroga può essere limitata ad un anno.


permesso C Svizzera
Permesso C: Il permesso di tipo C è un permesso di domicilio che viene rilasciato dopo 5 o 10 anni di dimora in Svizzera. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) stabilisce la data a partire dalla quale le autorità cantonali possono rilasciare il permesso di domicilio. Si tratta inoltre di un permesso illimitato e senza particolari condizioni e i cittadini dell’Unione Europea possono ottenere il permesso C dopo una dimora regolare e ininterrotta di cinque anni secondo gli accordi di domicilio e di considerazioni di reciprocità.


permesso G Svizzera
Permesso G: Il permesso di tipo G è dedicato ai frontalieri, cioè stranieri che risiedono in zone di confine (Como, Varese etc), ed esercitano un’attività lucrativa in Svizzera (compreso un lavoro da dipendenti). I frontalieri sono tenuti a rientrare almeno una volta alla settimana presso il proprio domicilio all’estero e beneficiano della mobilità geografica e professionale all’interno dell’intera zona di frontiera della Svizzera. Il permesso per frontalieri di tipo C è valevole per cinque anni purché sia presente un contratto di lavoro di durata indeterminata o superiore ad un anno.

Come cercare lavoro in Svizzera

Il primo passo per poter lavorare in Svizzera è sicuramente quello di effettuare delle ricerche su Internet per capire effettivamente la richiesta lavorativa a seconda delle posizioni. Sono numerose le offerte di lavoro presenti sul web e non sarà difficile iniziare a rispondere a diversi annunci prima di decidere di trasferirsi.
Tra i portali più conosciuti e con offerte di lavoro in tutti i settori, prova a effettuare le tue ricerche questi siti di annunci lavorativi svizzeri:
Per sapere inoltre quanto potresti guadagnare con un lavoro in Svizzera, puoi usare questo calcolatore messo a disposizione dall’ Unione Sindacale Svizzera. Dovrai inserire alcune informazioni sulla tua professione, l’età, il livello di esperienza per ricevere un riassunto del salario mensile lordo (in CHF, franchi svizzeri) in base alla regione o al cantone che avrai scelto per lavorare in Svizzera.

Svantaggi di vivere in Svizzera

Il costo della vita in Svizzera è molto alto e quattro delle dieci città più costose al mondo appartengono a questo paese. Sicuramente la qualità della vita è superiore in città come Ginevra, ma il costo degli affitti è quasi proibitivo senza uno stipendio adeguato. In Europa la Svizzera è la quarta nazione più cara dopo Norvegia, Danimarca e Finlandia.
Inoltre in alcuni cantoni, principalmente nel Canton Ticino, gli stranieri e soprattutto gli italiani non sono visti molto bene visto il numero eccessivo di frontalieri che ogni anno cercano fortuna e lavoro in Svizzera.
Ti consiglio di pianificare nei minimi dettagli un trasferimento in questo paese per riuscire a vivere e lavorare in Svizzera senza problemi. Non buttarti a capofitto ma utilizza Internet per valutare bene tuttigli aspetti di un trasferimento. Se hai domande puoi scrivermi nei commenti. In bocca al lupo!
fonte: http://www.cambiarevita.eu/vivere-all-estero/vivere-e-lavorare-in-svizzera

2 comentários:

  1. saudades da Suíça. Isto sim que é primeiro mundo. Pena que é tão cara

    ResponderExcluir
    Respostas
    1. Quem conhece a Suíça fica apaixonado, país top e conhecei cada parte dos Cantões e não é a toa que esta entre os melhores países do Mundo para se viver.

      Excluir